Spread, quando Grillo e il M5s dicevano che era pericoloso. Repubblica 10.10.2018

Oggi Di Maio dichiara: “Questa storia dello spread a 400 è solo un modo per terrorizzare i cittadini”. Ma nel 2011 con lo spread a 400 Grillo scriveva all’allora capo dello Stato: “Lei ha il diritto-dovere di nominare un nuovo presidente del Consiglio al posto di quello attuale”… “Il Governo è squalificato, ha perso ogni credibilità internazionale, non è in grado di affrontare la crisi che ha prima creato e poi negato fino alla prova dell’evidenza. Le banche italiane sono a rischio, hanno 200 miliardi di euro di titoli pubblici e 85 miliardi di sofferenze, spesso crediti inesigibili. Non sono più in grado di salvare il Tesoro con l’acquisto di altri miliardi di titoli, a iniziare dalla prossima asta di fine agosto. Ora devono pensare a salvare se stesse”.

https://www.repubblica.it/economia/2018/10/10/news/spread_quando_grillo_e_i_m5s_dicevano_che_era_pericoloso-208662877/?ref=fbpr

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *