150 morti affogati. Giuliano Pisapia. fb 26.07.2019

Gli oltre 150 morti affogati al largo della Libia, e gli sbarchi avvenuti nei giorni precedenti, confermano ancora una volta quello che abbiamo sempre sostenuto: ovvero che l’asserita, e inesistente, complicità delle ONG nell’incentivare i tentativi di attraversamento del Canale del Mediterraneo è una cinica bugia di Matteo Salvini e dei suoi sodali, mentre è del tutto lecito pensare che se fossero state presenti in quell’area molte di quelle vite sarebbero state salvate.
Non ci sono più scusanti: chi impedisce alle navi delle ONG, alla nostra Guardia costiera o a dei semplici pescatori mossi da normale umanità di soccorrere le imbarcazioni dei migranti in difficoltà è corresponsabile delle morti che derivano dal mancato soccorso in mare.
E prima o poi dovrà risponderne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *