Le proposte del Pd per i lavoratori. Democratica 8.08.2019

La dignità del lavoro va affermata in tutte le forme. Premessa di quella dignità è un salario adeguato – la Costituzione scrive “proporzionato” – alla quantità e qualità del lavoro prestato. Oggi in Italia i salari sono bassi, paurosamente e ingiustamente bassi. Alzarli per noi è un traguardo strategico oltre che la premessa a tutto il resto. Per aumentare le retribuzioni medie nette occorre migliorare la qualità delle produzioni e insieme ridurre le tasse sul lavoro. Il governo dice “flat tax”, è la peggiore ingiustizia: fare parti uguali tra diseguali. Noi abbiamo un’idea diversa: ridurre il prelievo fiscale dalle buste paga di chi lavora, a partire dagli stipendi bassi.
Per questo proponiamo la più drastica riduzione del cuneo fiscale mai applicata in Italia.
Chiediamo di impegnare i 15 miliardi previsti per la flat tax in una radicale riduzione delle tasse sul lavoro per i redditi fino a 55mila euro. L’effetto sarebbe questo: 20 milioni di lavoratori avrebbero fino a 1.500 euro netti di beneficio all’anno. Vuol dire una mensilità di stipendio in più per un operaio, un impiegato, un insegnante, un collaboratore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *