CHI SIAMO

Il Circolo PD di Cambiago nasce nel gennaio del 2008, solo pochi mesi dopo l’istituzione del Partito democratico, autunno 2007.

Sono molte le persone che si sono dedicate con entusiasmo e generosità alla costituzione del Coordinamento di Circolo, come allora si chiamava. Ma i tempi, come sappiamo, son cambiati e, vuoi per ragioni anagrafiche, vuoi per le difficoltà oggettive, è necessario che le idee e l’impegno camminino “sulle gambe di altri uomini”.

E il nostro invito è rivolto ai giovani, ma non solo. Siamo convinti che nelle piccole comunità, così come nelle periferie delle grandi città, la presenza di un Circolo del Partito democratico possa svolgere, tra le forze di sinistra e di centrosinistra, un’azione di mediazione e di sintesi per costruire indirizzi e proposte politiche, senza penalizzare l’identità di ciascuno, riconoscendo nell’unità un valore importante.

E in questa direzione, considerando il dialogo e il confronto valori irrinunciabili, pensiamo che la disponibilità e l’apertura del Circolo al territorio siano fondamentali, come lo sono le regole della democrazia e il rispetto delle Istituzioni.

STORIA DEL PD
Il Partito democratico ha le sue radici nel progetto dell’Ulivo.,
Nasce nel 2007 dall’unione di partiti, eredi della tradizione socialcomunista e del cattolicesimo democratico, tra i principali protagonisti della storia della Repubblica Italiana, insieme a quelle forze politiche che si riconoscono nei valori della sinistra democratico-riformista e nella concezione liberale dei diritti individuali.

Un partito aperto alla modernità e al confronto dialettico. Un partito che ha nella propria memoria l’antifascismo, la resistenza e quel patrimonio di valori condivisi provenienti da storie e culture diverse, che diedero vita alla Costituzione repubblicana.

Dal Manifesto dei Valori del Partito democratico
(…) Il Partito Democratico crede nella democrazia: una democrazia intesa come partecipazione, inclusione, solidarietà, autogoverno, ma anche come capacità di decisione, come assunzione di responsabilità verso il bene comune (…)
Il Partito Democratico riconosce i valori che ispirano la Carta costituzionale, unitamente a quelli della Carta dei diritti umani fondamentali dell’Unione Europea e della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo delle Nazioni Unite, e li assume come princìpi validi per tutti,
al di là delle disuguaglianze legate alla nascita, all’educazione, al reddito e alle condizioni individuali. (…)